Traiettorie urbane è un progetto integrato di contrasto alla povertà educativa, cofinanziato dalla Impresa sociale Con i Bambini e dalla Fondazione Edison, rivolto ai ragazzi e alle ragazze tra 11 e 16 anni, che coinvolge agenzie educative dislocate su due assi della città di Palermo.

I Cantieri Culturali alla Zisa e l’Ecomuseo Urbano nel progetto hanno la funzione di centri propulsori di un sistema di aggregazione diffuso, che si propaga in una logica a centri correlati, promuovendo la capacitazione sociale di ragazzi e ragazze (capabilities) intesa come creazione di occasioni di crescita, autodeterminazione, partecipazione, e possibilità di costruire una visione rispetto al proprio itinerario di vita e, al contempo, rafforzando le reti educative esistenti e contribuendo allo scambio di conoscenze e competenze tra enti con diverso grado di strutturazione.

Il progetto Traiettorie Urbane per la Comunità di Danisinni ETS si inserisce nel percorso, già attivo, di sviluppo di processi di rigenerazione umana e riqualificazione urbana, attraverso attività di educativa di strada e laboratori educativi d’arte circense, interventi di potenziamento scolastico e di valorizzazione dell’ambiente a partire dall’educazione allo sviluppo sostenibile.

L’inserimento in Traiettorie permette di aprirsi a nuovi confronti e così fronteggiare la dispersione scolastica e la povertà educativa anche con azioni volte allo scambio con i gruppi di pari residenti in altri quartieri della Città, favorendo la contaminazione di buone pratiche e il co-protagonismo volto alla partecipazione attiva alla vita della Città e ai processi di cambiamento.

L’ETS Comunità di Danisinni partecipe all’ideazione del progetto è principalmente coinvolta nelle azioni dell’asse Danisinni-Zisa-Noce, adoperandosi nella realizzazione di mappe di comunità, coinvolgendo i destinatari in attività di indagine, costruzione della Comunity Lab, dando il suo apporto per individuare le location del Cinema Partecipativo.

Un obiettivo centrale è quello di co-progettare con gli adolescenti eventi culturali (CREW) rivolti a gruppi di pari sperimentandone la realizzazione e quello di individuare aree da destinare a Playground con le azioni Play your space, iniziative di Sport di Comunità, rassegne ed eventi dislocati nei territori.

Interagendo con il progetto Villaggio Circolare saranno avviati percorsi volti alla co-creazione di spazi per adolescenti, e, attraverso un’équipe multidisciplinare, al rafforzamento di competenze trasversali, relazionali, psicologiche e culturali.